Blog

Tutto quello che bisogna sapere, o quasi, sull'Influencer Marketing

23805500_10214859324706331_542689719_n.png

Le immagini sui social: i quattro pilastri per utilizzarle bene

Le immagini sono un veicolo molto forte per i vostri messaggi in quanto sono in grado di comunicare a parti inconsce della psiche e riescono a scatenare reazioni istintive in chi le vede.

Sui social network, in particolare, c’è una propensione da parte degli utenti a ricordare più facilmente le immagini rispetto ai testi e ai link. La loro immediatezza fa si che un numero molto grande di informazioni sia veicolato velocemente ed efficacemente creando delle associazioni mentali come un colore associato ad un brand, delle forme geometriche associate ad una linea di post oppure delle immagini con un particolare filtro.

Cosa rende un’immagine davvero efficace? La questione è molto complessa e trattarla esaustivamente vorrebbe dire scrivere un trattato di arte più che un articolo specifico sulle immagini nei social e la loro importanza, quindi ci limiteremo ad analizzarne le caratteristiche di base.

1 – La definizione

Nulla comunica poca professionalità e poca cura dei dettagli come un’immagine sgranata. La sgranatura delle immagini è dovuta ad una definizione troppo bassa dell’immagine per l’uso che si vuole farne o a delle dimensioni troppo piccole rispetto a quelle richieste per l’utilizzo. Un classico esempio sono le immagini piccole inserite in un contesto che le vorrebbe grandi, come una copertina di Facebook o un post.
Controllate sempre le caratteristiche ottimali delle immagini per il social network su cui state pubblicando: si possono reperire da internet o, in molti casi, direttamente sul sito del social network nella sezione FAQ.
Ricordatevi di tenervi sempre aggiornati su eventuali cambi di formato immagine dei vostri social, così facendo eviterete di dover correre ai ripari in fretta e furia e avrete tempo per pensare alle nuove immagini con calma!
2 – Mantenere la coerenza con le altre immagini.

Utilizzare immagini ricorrenti e simili aiuta a creare un filo conduttore e un’identità sul vostro blog o pagina social. In questo sito la coerenza è data dai colori rosso, bianco e grigio negli elementi grafici: tutte le immagini in evidenza degli articolo hanno un filtro rosso e il logo di BrandFluence al loro interno. Questo fa sì che siano immediatamente riconducibili a questa piattaforma anche senza che ci sia un testo ad accompagnarle.
Le immagini non devono necessariamente essere tutte uguali, basta che ci sia un filtro, un colore, un elemento o qualsiasi altro riferimento in grado di ricondurle tutte allo stesso autore.

 

3 – Le immagini sui social devono creare un dialogo.

Per quanto possano essere un veicolo forte le immagini da sole non sono abbastanza per creare conversazioni stabili. Il testo del post serve a contestualizzarle e a dare gli input necessari al pubblico affinché si abbia dell’engagement; in questo caso le immagini fungono da rafforzativo dei concetti che vogliamo esprimere a parole quando non diventano esse stesse il mezzo principale per veicolare il messaggio e il testo diventa solo un modo per portare il pubblico sulle pagine che desideriamo tramite i link.

4 – Attenzione al copyright

Sarebbe sempre meglio creare foto originali, scattate da voi. Se non avete tempo e/o le competenze giuste ricordative sempre di utilizzare immagini free (potete trovarle ad esempio su Pixabay) o acquistarle su siti di stock come shutterstock. In alternativa, se trovate un’immagine che vi piace particolarmente ma coperta da copyright potete sempre chiedere direttamente all’autore di poter utilizzare la foto citando però la fonte all’interno del vostro articolo e post sui social

adminLe immagini sui social: i quattro pilastri per utilizzarle bene
Share this post

Join the conversation

Related Posts